Consigli, Mondo, Travel

Marrakech – La città dai mille colori

Spread the love

 

Ogni nuovo mattino, uscirò per le strade cercando i colori.
Cesare Pavese

Qualunque sia il colore che stai cercando…è proprio qui che lo troverai…tra le vie della città dai mille colori:Marrakech!

 

Quanti giorni per visitare Marrakech? 3 Giorni

Marrakech si gira tranquillamente a piedi, tutte le principali attrazioni sono raccolte nel centro e a breve distanza tra loro. La parte nuova della città e i Giardini Majorelle sono le “attrazioni” più lontane da raggiungere (si parla comunque ci circa 40 minuti a piedi). Per chi non vuole “scarpinare” ci sono i taxi 😉

ECCO COSA VEDERE E I COLORI DA NON PERDERE

IL ROSA DELLE TOMBE SA’DIANE

Mausoleo della dinastia Sa’diana. Tappa fondamentale durante il vostro viaggio a Marrakech. Si entra con 10 Dirham a persona (meno di 1 €). Si trovano a circa 15 minuti a piedi dalla Piazza principale Jemaa el Fna. La visita si svolge prevalentemente all’aperto e le stanze decorate si possono vedere solo attraverso il cortile. Per la stanza principale c’è sempre un pochino di coda (circa 10/15 min) e soprattutto la durata dell’affaccio sarà inversamente proporzionale alla durata dell’attesa. Ne vale la pena? Per me sì. Decorazioni molto curate, mosaici coloratissimi e marmi lucenti ovunque. Orari di apertura: dalle 9.00 alle 18 circa. Durata della visita: 20-30 minuti.

Tombeaux Saadiens

IL BLU DEI GIARDINI MAJORELLE

Assolutamente un MUST a Marrakech. Se vi piace fotografare..in questo posto non farete altro! Complesso di giardini botanici, piante grasse e tropicali avvolte dal blu dipinto di blu. Non un blu qualsiasi, il blu creato dal pittore Majorelle che stregò Yves Saint Laurent tanto da comprare l’interno giardino nel 1980. Un concentrato di piante esotiche rare, fontane, laghetti e vasi dai colori accesi. Leggerete opinioni diverse e contrastanti. Chi dice che il prezzo è caro per quello che si vede, chi si aspettava di più, chi si lamenta della coda. Io ci tornerei ancora e non potrei consigliarvi diversamente. Per raggiungerli a piedi dalla Piazza principale Jemaa el Fna mettete in conto almeno 40 minuti a piedi, altrimenti potete optare per un taxi. Una volta visti i giardini, per ottimizzare i tempi, potete proseguire verso la parte della città nuova di Marrakech.

Jardin Majorelle

Jardin Majorelle

Prezzo del biglietto: 70 Dhs per la sola visita al Giardino (circa 7 €) – Giardino + Museo Berbero 100 Dhs (poco meno di 10 €).  Coda all’ingresso di circa mezz’ora, mettetelo in conto. Se volete evitare la coda acquistate il biglietto cumulativo  giardino+museo berbero+museo Yves Saint Laurents accedendo direttamente dal Museo di Yves Saint Laurent (totale circa 18 €). Aperto dalle 8.00 alle 17.30 dal 1° Ottobre al 30 Aprile e dalle 8.00 alle 18.00 dal 1° Maggio al 30 Settembre. Il museo di Yves Saint Laurent è invece chiuso il Mercoledì. Sul sito ufficiale trovate tutti i prezzi (al momento non è ancora posibile prenotare online).

Durata della visita 1 ora .. io ci sono rimasta quasi 2 ore ;-

Ci sono intensità di blu anche oltre il blu più limpido che si possa immaginare.”
David Foster Wallace

IL GIALLO DEL PALAZZO BAHIA

Definito letteralmente il Palazzo del bello, il brillante.  Il Palazzo Bahia è un palazzo di otto ettari del diciannovesimo secolo ed è tra i principali monumenti visitati di Marrakech proprio perché considerato come uno dei capolavori dell’architettura marocchina. Anche qui non mancano mosaici, fontane, decorazioni ligneeintarsi su pietra e marmo. Il complesso è composto da diversi palazzi e giardini comunicanti. Uno più bello degli altri.

Palais Bahia

Palais Bahia

Biglietto di ingresso : 10 Dirham (meno di 1 €)

Durata della visita: 1 ora e mezza circa

Orari di apertura: dalle 9.00 alle 17.00

Il giallo dorato volava come un filo di paglia nel mondo prima che qualcuno lo prendesse e lo mettesse nei tuoi occhi
Fabrizio Caramagna

IL BIANCO DEL MUSEO TISKIWIN

Devo essere sincera… del museo non ho visto praticamente nulla. Vi chiederete perché allora ho deciso di entrare pur sapendo di non essere interessata? .. per il palazzo! Solo il palazzo merita una visita, se poi siete appassionati di storia Berbera..tanto meglio 😉 La foto che trovate in copertina è stata scattata all’interno del palazzo.

Museo Tiskiwin

Museo Tiskiwin

Il Museo Tiskiwin si trova a circa 10 minuti a piedi dalla piazza principale Jam el Fna. Si trova in una stradina stretta e non ben segnalata.

Biglietto di ingresso: 20 Dirham (meno di 2 €)

 

Finirai per trovarla la Via… se prima hai il coraggio di perderti

Tiziano Terzani

 

 

L’ORO DEL PALAZZO EL BADI

Palazzo El Badi significa letteralmente Palazzo dell’incomparabile. Qui non troverete stanze affrescate o decorate, troverete le rovine del palazzo che potranno in ogni caso darvi l’idea della bellezza e della maestosità di un tempo. Si trova tra il Palazzo Bahia e le Tombe Saudiane a circa 10 minuti a piedi dalla Piazza Jemaa el Fna. Biglietto di ingresso: 10 Dirham . Aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00 . Durata della visita: 1 ora circa

Palais el Badi

IL VERDE DEI JARDIN DU HARTI E CYBERPARK 

Entrambi parchi verdi ad ingresso libero molto curati (quello di Cyber Park ancora di più e con il wifi gratuito). Vale la pena se siete in zona passare un’oretta per prendere fiato dal casino della città. Cyber Park si trova a meno di 10 minuti dalla piazza principale mentre il Jardin du Harti si trova nella zona nuova

Jardin Du Harti

Jardin du Harti

Jardin du Harti

 

 

 

 

 

 

 

Le piante non sono stupide. Hai mai visto un’edera avvinghiarsi a un cactus?
Lupo Alberto

 

LE MILLE SFUMATURE DEI SOUK

In questo caso è troppo difficile trovare un solo colore rappresentativo. Forse perché è proprio qui, a Marrakech, che troverete il più grande mercato berbero tradizionale di tutto il Marocco (Souk). Un vero concentrato di colori, profumi e spezie. Non solo. Un labirinto di tradizioni e abitudini molto lontane dalle nostre che vi lasceranno sempre più incuriosito man mano che proseguirete nelle vie meno turistiche. Tante volte mi capita di scrivere consigliando di “perdersi per le vie del centro..”. Ecco qui a Marrakech, lontano dalle vie più battute, rischiate veramente di perdervi tra strade chiuse e stradine che portano in quartieri poco raccomandabili (..sto un pochino esagerando 😉 ).

Souk

Souk

La parola d’ordine nei Souk è CONTRATTARE. Contrattare sempre. Si tratta di una vera e propria gara dove il più tenace spunta il prezzo migliore. Fa parte della loro tradizione perciò non cercate di sottrarvi. Se guardate troppo a lungo qualcosa (..e cioè per circa più di 2 secondi) sarete assaliti dal venditore che cercherà in tutti i modi di vendervi qualcosa. Mettetevi l’anima in pace e proseguite..a Marrakech è così. Dove si trovano i Souk? Ovunque! è impossibile non andare a sbatterci anche solo per caso. Dalla Piazza principale Jemaa el Fna si diramano tantissime stradine piene di bancarelle e venditori insistenti. Tutti che se ne escono con qualche frase italiana d’effetto (o almeno questo è quello che redono 😉 ).

IMPORTANTE: Vi capiterà, ve lo assicuro, di trovare qualcuno che cercherà di portarvi al “mercato berbero” recitando sempre lo stesso copione: che fortuna che siete capitati qui oggi! Proprio oggi è gratuito! Seguimi, sto PROPRIO andando da quella parte! Vengono apposta dalle montagne per fare questo mercato! Non dovete pagare niente……..

……… ecco quando vi capita, ringraziate e passate oltre! Noi senza saperlo abbiamo semplicemente seguito l’istinto e non ci siamo fidati (depistando un ragazzo che probabilmente ci sta ancora aspettando). Leggendo diverse recensioni e parlando con alcuni locali abbiamo capito di aver fatto la scelta giusta. La stessa cosa è capitata anche ad un paio di amici che fortunatamente se la sono cavata pagando circa 20 €. Leggere per credere..poi se volete provare per credere..io vi ho avvisati 😉

 

Addio è una parola troppo grossa
così ti dirò solo arrivederci.
Bob Dylan

UN SALUTO ALLA KOUTOUBIA

Ricorda a prima vista la Ghiralda di Siviglia. La Moschea Koutoubia è il principale monumento religioso di Marrakech. Passarle accanto almeno per un saluto è fondamentale. Non vorrete passare per maleducati no?!?

Koutoubia

 

Arrivederci Marrakech…

Souk

 

Souk

 

Souk

Souk

Souk