Europa

3 giorni in diretta da Lisbona e Caiscais

Spread the love

Non ci sono per me fiori che siano pari al cromatismo di Lisbona sotto il sole

Pessoa

In diretta, proprio così.

Qualche giorno fa ho compiuto 30 anni e ho deciso di regalarmi ciò che più mi piace in assoluto: un viaggio! …e fin qui niente di strano..se non che mi sono regalata il mio primo viaggio completamente da sola! Ora sto scrivendo direttamente dal mio Hotel … vediamo se riesco a rendere l’idea di quanto è stupenda Lisbona!

PRIMA DI TUTTO

Periodo : dal 29 Marzo al 1° Aprile 2017

Volo :  prenotato l’8 Gennaio con Ryanair (95 €)

ITINERARIO

DOVE ALLOGGIARE? 

Io mi trovo benissimo nel quartiere di Baixa, sono proprio a metà strada tra Praca do Rossio e Praca do Comercio. Penso che sia un ottimo punto di partenza e vicinissimo a tutti i collegamenti metro e ai vari Tram che ti portano al Barrio Alto o al quartiere Alfama.

Il mio Hotel: My Story Hotel Ouro – 57 € a notte con prima colazione

My Story Hotel Ouro *** – Rua Aurea 100 Lisbona

Mai più senza :

  • App City Maps 2Go Mappe offline :fantastica applicazione che permette di segnare i punti di interesse preferiti, Hotel, locali, ristoranti e raggiungerli facilmente utilizzando le mappe offline.
  • Abbonamento giornaliero di circa 6 € : consente di utilizzare la metro, gli autobus di linea e tutti i tram (come ad esempio il famoso n° 28 per andare al quartiere Alfama e al Barrio Alto, il tram n°15 che vi porta a Belem..). Conviene se volete girare a piedi ma senza perdervi il gusto di provare ogni tanto i tram caratteristici (le salite possono essere impegnative). Ogni volta che salite sul Tram 28 il costo è di 2.90€..fatevi due conti 😉 . Per fare l’abbonamento giornaliero basta comprare la carta Viva Viagem alle biglietterie automatiche che trovate nei punti metro. La carta costa 0,50 € , una volta acquistata la potrete ricaricare di volta in volta anche per importi minori.

LISBONA

GUARDA LA GALLERY

1° GIORNO (Baixa, Alfama e Barrio Alto con il tram 28)

Arrivata in aeroporto decido di prendere l’Aerobus 91 che con 3,50€ mi porta in centro a Praca do Comercio in circa 20 minuti. La fermata dell’Aerobus si trova proprio di fronte all’uscita dell’aeroporto perciò non potete sbagliarvi. Ecco le fermate partendo:  Aeroporto, Estação Entrecampos, Campo Pequeno / Av. República, Av. República, Saldanha, Picoas, Av. Fontes P. Melo, Marquês Pombal, Av. Liberdade, Restauradores, Rossio,P raca Comércio, Cais Sodré) . La mia visita inizia con il quartiere di Baixa e la prima foto di Lisbona viene scattata alla Praca do Comercio, immensa e luminosa piazza che guarda il fiume Tago, dove mi fermo a fare qualche ripresa in tranquillità. Subito dopo mi incammino per visitare la famosa Praca do Rossio dove trovo anche la metro e la biglietteria automatica per comprare l’abbonamento giornaliero che sfrutterò per tutta la giornata. Acquistato il mio abbonamento mi dirigo verso il punto di partenza del tram 28  – Praca Martim Moniz e da subito parte la coda per salire (i tram sono molto piccoli quindi a volte si aspetta qualche turno prima di salire). Tornando indietro non partirei da Praca Martim Moniz perchè è stata l’unica fermata in cui ho dovuto fare la coda, potete salire sul tram in qualsiasi fermata del percorso (percorso con le fermate )

Sono libero di credere o non credere in Dio, ma devo salire sul tram dalla parte destra, portiera di fondo.

Giorgio Manganelli

Arrivata al quartiere Alfama scendo alla fermata Porta do Sol , come capire qual è la fermata? Lo capirete da soli grazie alla splendida vista, si tratta infatti di uno dei punti panoramici più belli di Lisbona.Fermatevi qualche minuto ad osservare il panorama, con un po’di fortuna non mancherà il sottofondo musicale di qualche artista di strada. Scendendo dalla parte opposta troverete una scalinata abbastanza ripida proprio accanto alla terrazza panoramica, non vi sarà difficile trovare la piccola galleria colorata con alcuni fumetti (dove in realtà si trovano anche dei bagni pubblici). Proseguendo la discesa (non dalle scale) nella stessa direzione del tram troverete un altro punto panoramico molto caratteristico: un piccolo spazio verde ricco di limoni, aranci e immancabili azulejos. Si tratta del bellissimo Jardim Julio de Castilho dove si trova il Miradouro de santa luzia.

 Guardandovi intorno noterete le indicazioni per il Castelo de Sao Jorge, ci arriverete con una breve passeggiata in salita. Con il biglietto di ingresso accederete anche al bellissimo parco che lo circonda e ai punti panoramici che vi permetteranno di fare delle bellissime foto. All’interno del parco potrete fermarvi per fare un picnic, per passeggiare tra le mura del castello (torri panoramiche comprese) e per fotografare i pavoni..protagonisti indiscussi del parco! Da quassù, con questa vista a 360° si riesce veramente a capire a la vastità delle cose da vedere. Biglietto di ingresso : 8,50 € – Durata della visita: 1 ora e 30 minuti circa

Castelo de Sao Jeorge – Jardim Julio de Castilho (Miradouro de santa luzia)

Dopo una breve sosta in hotel, riparto per prendere il Tram 28 alla fermata Largo da Madalena (attaccata al mio hotel) direzione Barrio Alto. Decido di scendere dopo solo un paio di fermate per fare  una passeggiata dalla Praca Luis de Camoes Lisboa (Fermata Chiado) su consiglio di una signora di Lisbona incontrata alla fermata e che non ringrazierò mai abbastanza per i preziosi consigli..gli stessi che mi hanno permesso di visitare la bella Caiscais. Dopo una passeggiata quasi senza meta per le vie del Barrio Alto mi dirigo verso il Miradouro de Santa Caterina dove all’ora dell’aperitivo si riunisce una buona parte della giovanissima Lisbona. Se state cercando un posto di spensieratezza dove bere una birra seduti sull’erba, ascoltare gli artisti di strada e ammirare il paesaggio..questo è il posto che fa per voi. Lo consiglio soprattutto ai giovanissimi, se invece preferite bere un buon Cocktail in un giardino curato con sedie e tavolini ordinati allora vi consiglio di andare a bere qualcosa alla Pharmacia Lisboa (all’interno dell’omonimo Museo che però non ho visitato). Pharmacia si trova nel punto più in alto del Miradouro de Santa Caterina ed è all’interno della cancellata bianca che si vede dalla piazzetta in cui si riuniscono tutti. Non è un locale economico se volete fermarvi a mangiare o a prendere qualcosa per l’aperitivo però se siete in tanti lo consiglio perché potete dividervi i loro  “petiscos particolari” e soprattutto fanno degli ottimi coctktail (provate il Cocktail Elixir a base di the freddo, zenzero, miele, menta e soda).

Elevador da Bica, Barrio Alto, Miradouro de Santa Caterina

Dopo il Barrio Alto ritorno verso Baixa passeggiando tra le vie senza un percorso preciso, cosa che vi consiglio di fare per scoprire e fotografare le vie autentiche di Lisbona. Mi fermo davanti al Convento do Carmo ad ascoltare alcuni ragazzi che cantano nella piazzetta adiacente. Il Convento è bellissimo, gli ho dedicato numerose fotografie del mio album.  Il sole sta tramontando e mi fermo a bere qualcosa (stavolta di alcolico 😉 ) al Bella Lisa Elevador e anche da qui la vista è spettacolare. Tramonto, Mojito, Olive e vista su Lisbona che si veste da sera….cosa chiedere di più?!?

– Cosa prende?
– Un tramonto per due, vista mare.

Bella Lisa Elevador – Convento do Carmo

Sono quasi le 9 di sera e mi incammino verso una trattoria trovata tramite consigli e che consiglio a mia volta : Taberna do Vilarinho . La taverna è piccola e accogliente con una decina di tavoli al massimo, cucina a vista che prepara piatti gustosi e molto curati, musica Jazz di sottofondo e atmosfera molto piacevole. Consiglio il piatto a base di Baccalà con olive, cipolla, uova e patate..buonissimo! Spesa inferiore ai 20 € per un piattino di olive tipiche, piatto principale (abbondante..non sono riuscita a finirlo) calice di vino, acqua. La mia prima giornata da sola a Lisbona si chiude con una passeggiata per le vie di Baixa.

Sua Maestà..il Baccalà

Taberna do Vilarinho

2° GIORNO (Belem, LX Factor, Alfama, Mercado de Ribeira)

Oggi è ancora una bellissima giornata, vado a Belem. Dopo una fantastica colazione-pranzo nel mio Hotel vado a prendere il Tram 15 – percorso con le fermate (rientra nel mio abbonamento giornaliero di 6 €) a Praça do comércio che in circa 30 minuti porta al bellissimo distretto di Belem, famoso per la Torre, il Monastero di Jerónimos e naturalmente…i Pastéis de Belém! La fermata del tram 15 è proprio all’inizio della piazza del commercio, troverete anche un monitor che vi indica il tempo di attesa. Dopo circa 30 minuti (in piedi, è molto difficile trovare posto) arrivo alla fermata principale Belem-Jerónimos, accanto al Monastero e al Pastéis de Belém. Sono le 11.00 e vedendo pochissima fila davanti al Pastéis de Belém decido di entrarci subito (scelta azzeccata, pochi minuti dopo la coda diventerà lunghissima). Prendo il dolcetto tipico appena sfornato a base di sfoglia e di crema da portare via (1,10 €) e mi fermo a fare qualche ripresa nel bellissimo laboratorio dove producono tantissime cose anche salate come polpette di baccalà, polpette di pollo e manzo. Se state pensando di fare un picnic è il posto giusto per rifornirsi. Da qui inizio la caratteristica passeggiata fermandomi a visitare il bellissimo Monastero di Jerónimos (Io sono stata molto fortunata perché sono capitata durante una giornata con la visita gratuita, ho letto però che il biglietto ha un costo di 10 € circa, gratuito invece con la Lisboa Card).

Monastero di Jerónimos – Pastéis de Belém

Continuo la mia passeggiata passando per il parco molto curato e pieno di fiori e fontane Jardim da Praça do Império  fino ad arrivare al Monumento alle scoperte Padrão dos Descobrimentos situato sulla riva del fiume Tago. Anche qui i musicisti non mancano perciò fermatevi qualche minuto seduti davanti al fiume ad ascoltare la colonna sonora di questo posto magico. Continuando la passeggiata sulla riva del fiume (se c’è una bella giornata non c’è niente di meglio), arrivo alla famosa Torre di Belém dove decido di fermarmi per qualche ripresa. Non sono un’amante delle visite alle torri in generale perciò decido di non entrare (anche perché sembra sconsigliata ai claustrofobici per via di una scalinata a chiocciola molto molto stretta) ma di godermi il panorama suggestivo da fuori (Biglietto di ingresso : 6 €). Poco più avanti si trova il Museu de Combatente dove potete scattare qualche bella foto dall’esterno.

Ritorno passeggiando con calma lungo la riva del fiume e mi dirigo verso la fermata principale del 15. Aspetto solo pochi minuti (il tram passa ogni 10/15 minuti circa) e scendo alla fermata Calvário per visitare quello che si rivelerà uno dei miei posti preferiti: LX FACTORY.  Non è segnalato e non è semplicissimo da trovare (aiutatevi con l’applicazione City Maps2Go inserendo la via indicata nella didascalia della foto). Si tratta di ex zona industriale riqualificata (più che altro sono due vie incrociate dentro ad un complesso “recintato”) e dove si trovano osterie, ristoranti,coworking, librerie, caffetterie, negozi, barbiere, salone di bellezza, negozio di arredamento, laboratori per bambini e per adulti, salone di tatoos, parrucchiere e shops vari di ogni tipo. Questo posto rappresenta una vera e propria oasi di creatività ed è molto frequentato dai locali, dalla colazione, alla pausa pranzo, all’aperitivo. Potete fermarvi per un caffè , per un paio d’ore o per tutta la giornata, mangiando in uno dei tanti posti particolari e visitando i negozietti e i laboratori che animano questo posto. Io mi sono fermata a mangiare alla “Cantina” , se non dovete pranzare vi consiglio di entrare anche solo per un caffè perché è davvero un posto magico. Sedie e tavoli colorati di stili diversi, apparecchiature d’altri tempi appese alle pareti, mini libreria e farmacia in un angolo del locale….non smetterete di guardarvi intorno..o almeno finché non arriverà il pranzo 😉  . Io ho scelto un piatto a base di Baccalà con verdure al forno (è possibile usufruire anche di un buffet di insalate e verdure). Spesa inferiore ai 15 € per il piatto principale (porzione abbondante), buffet di insalate, acqua e caffè. Merita davvero!

LX Factory – R. Rodrigues de Faria 103, 1300 Lisboa, Portogallo – Fermata Calvário del Tram 15

Cantina – LX Factory

Dopo LX Factory riprendo il Tram 15 per scendere alla fermata Praça do comércio e riposare un’oretta in hotel. Verso le 17.30 prendo il tram 28 direzione Alfama per andare a vedere il tramonto dal Miradouro das Portas do Sol e dal Miradouro de Graça .

In alto a sinistra: praça do comércio In alto a destra e in basso a sinistra: Miradouro das Portas do Sol Centrale e in basso a destra: Miradouro de Graça

Verso le 20.00 ritorno a Praca do Comercio per riprendere il Tram 15 che in un paio di fermate mi porta davanti a quello che diventerà il mio posto preferito per cenare : Mercado da Ribeira. Per arrivare prendete il tram 15 e scendete alla fermata Cais do Sodré , il Mercato da Ribeira si trova proprio di fronte. Per chi lo conosce si tratta di un posto simile al Mercato Metropolitano di Milano organizzato sulla Darsena durante il periodo estivo.  All’interno di questo stabile troverete un salone enorme con tantissimi tavoloni di legno contornato da “Food Truck”  e da Stand che preparano street food di ogni tipo (locali e non). Qui potete fermarvi e scegliere cosa mangiare senza dover scegliere tutto da un posto solo. Come al mercato, potete scegliere da ogni bancarella quello che più vi attira. Dopo aver ordinato in cassa ci verrà consegnato una specie di disco di plastica, quando si illumina significa che il vostro ordine è pronto e potete andare a ritirarlo. Essendo un posto particolarmente gettonato vi consiglio di non andare oltre le 20.00 per evitare di aspettare troppo. Io in due sere ho mangiato un piatto a base di Baccalà e crema di ceci e una crema vellutata di piselli, con prosciutto iberico e crostini. Fermatevi a provare anche il tipico liquore a base di amarene:  Ginja.

3° GIORNO (Caiscais, quartiere Estrela, Rossio, Barrio Alto)

Oggi visito la vivace e pittoresca Caicais, una cittadine di Pescatori sul mare a 40 minuti di treno da Lisbona. Per arrivare a Caiscais ho scelto di prendere il treno che parte dalla stazione cais do sodré (dove potete arrivare con il Tram 15). Il Biglietto da fare è quello per la zona 4, andata e ritorno 4,30 € . Il servizio è previsto in ogni direzione ogni 20 minuti circa e gli ultimi treni della notte partono sia da Cascais che da Lisbona alle 00:30, 01:00 e 01:30 (controllate comunque sempre in bacheca per eventuali aggiornamenti). Partendo da questa stazione sedetevi sul lato sinistro del treno (e sul lato destro tornando da Caiscais), il percorso segue tutta la costa e offre una vista favolosa sul mare. Per visitare Caiscais è sufficiente mezza giornata. Arrivata a Caiscais inizio la mia visita passeggiando per le vie colorate del centro ricco di ristoranti, negozi e caffé con vista. Passeggiando verso il mare visito anche la graziosa Città Vecchia, che si affaccia sul porto e che ha mantenuto il suo aspetto tradizionale. La mia camminata continua fino ad arrivare dopo circa 15 minuti alla famosa “Boca do Inferno” – Bocca dell’inferno : dove le enormi onde dell’Oceano Atlantico si infrangono contro le scogliere. Prima di ritornare alla stazione mi fermo al bellissimo parco Parque Marechal Carmona , dove mi fermo a riposare e a scattare qualche foto ai bellissimi pavoni che vi abitano.

Con i piedi per terra stateci voi, che io voglio vedere il mare.

Al rientro da Caiscais vado a prendere il Tram 28 per arrivare fino al quartiere Estrela dove si trova anche la famosa Basilica. Mi fermo un’oretta circa per visitare con calma la Basilica Estrela (ingresso gratuito) e il parco Jardin da Estrela che alcuni definiscono come il Salotto verde di Lisbona. Si tratta infatti del parco preferito dai locali, molto curato e con diversi punti di ritrovo dalla classica caffetteria alla biblioteca. Dopo essermi rilassata al parco decido di tornare verso l’hotel a piedi passando per il quartiere colorato del Barrio Alto.

In alto: Assembleia da República e Jardin da Estrela In centro a destra: Barrio Alto In basso sa sinistra: quartiere Estrela, Pharmacia (Miradouro Santa Caterina), Assembleia da República

Prima di rientrare in hotel per riposarmi faccio un’ultima passeggiata con la luce alla Piazza del Rossio, questa piazza rappresenta il cuore pulsante di Lisbona, è sempre molto popolata e purtroppo anche molto trafficata ma vale la pena passarci un po’ di tempo per osservarla con calma, magari seduti sulle panchine vicino alla fontana. Ultima sera,, per cenare ritorno al mio posto preferito: Mercado da Ribeira . Prima di andare via decido di acquistare come souvenir delle conserve di Bacalau, ne troverete anche di originali con il vostro anno di nascita a Piazza del Rossio. Un ottimo modo per concludere la vacanza portando via un pezzettino della cucina tradizionale di Lisbona.

Giorno 4, il giorno del rientro, parto di mattina alle 11.00 dal terminal 2. Questa volta voglio provare ad andare in aeroporto con la Metro. Dal Rossio prendo la metro verde che va in direzione Theleiras e scendo alla fermata Alameda. Da qui prendo la metro rossa direzione Aeroporto. Il biglietto ha un costo di 1,40 € (se avete la Carta Viva Viagem, altrimenti 1,50 € per corsa singola). Se dovete ripartire dal Terminal 2 ricordatevi che la metro porta al Terminal 1, dovrete prendere la navetta gratuita di fronte che in un minuto vi porta al Terminal 2. Ora è arrivato il momento di ripartire…e riparto con un’idea fissa in testa…non sarà un addio ma soltanto un arrivederci! Bye Bye Lisbona!

#neldubbioviaggio

L’unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna diverso.
Anne Carson