Uncategorized

Le spiagge di Naxos

Spread the love

Le migliori spiagge di Naxos

Facciamo una premessa

In Grecia il mare è bello quasi ovunque e questo è risaputo. Per gli amanti del mare calmo il Meltemi (il vento tiepido tipico delle isole della Grecia) può mettere a dura prova le vostre vacanze. E anche questo è risaputo. Prima di leggere questo articolo e avventurarvi su questa bellissima isola sappiate che la bellezza di ogni spiaggia è particolarmente condizionata dal nostro amico Meltemi. In più occasioni la stessa spiaggia è risultata bellissima o terribile a seconda della luce o della presenza del vento. Questo accade ovunque, ne sono consapevole, ma mai come a Naxos può fare la differenza nella valutazione delle spiagge.

Chi viaggia ha scelto come mestiere quello del vento
Fabrizio Caramagna

Per chi alloggia nella Chora, tenete a mente questa equazione : se il Mare di Agios Georgios è piatto, allora “via libera” anche nelle spiagge di Plaka (nelle numerose calette meravigliose) e di Orkos. Se il mare è mosso invece spostatevi direttamente nella due baie riparate di Mikri Vigla (sia quella denominata Paralia, che quella sul lato opposto della roccia denominata Limanaki Bay). Lì troverete l’acqua sempre meravigliosa e tranquilla.

Non sempre l’equazione funziona per la spiaggia di Alikò e di Hawai Beach ma ci arriveremo…

Di sicuro se l’acqua di Agios Georgios è piatta e calma potete andare ovunque e troverete dappertutto un mare meraviglioso!!

Premessa finita, iniziamo…

Nessun vento è favorevole per il marinaio che non sa a quale porto vuol approdare
Lucio Anneo Seneca

PARALIA MIKRI VIGLA

Si trova a 20 minuti dalla Chora. I primi 10 minuti di strada asfaltata e gli ultimi 10 di strada sterrata (assolutamente facile da percorrere non preoccupatevi :-)), quest’ultima parte vi regalerà in particolare un panorama affascinante e vi darà modo di perlustrare le varie calette e baie dell’isola.

Se il mare è mosso durante il tragitto vi capiterà di vedere tantissimi appassionati di Kite-Surf, Wind Surf e qualsiasi cosa-Surf sfrecciare con tavole e vele coloratissime per tutta la baia, uno spettacolo che merita sicuramente qualche scatto.

Per raggiungere la bellissima spiaggia di Mikri Vigla non mancano i parcheggi ma a seconda dell’accesso che sceglierete vi troverete di fronte un panorama diverso (il colore e le increspature delle onde variano in ogni parte della mezzaluna…provare per credere!). Noi abbiamo scelto questo punto, sul lato finale verso la roccia, dove l’acqua è tranquilla e sembra di stare in una grande piscina naturale: https://goo.gl/maps/DXfJqeUXdZpUDxuNA

Per i più fortunati (solo un paio di posti), qualche tamerice offre riparo e un po’ di ombra. Per il resto troverete una spiaggia di sassolini minuscoli (di quelli che vanno via facilmente e non restano attaccati), comoda per affondare il vostro eventuale ombrellone. L’acqua è meravigliosa, adatta anche ai piccoli ma fate attenzione perché diventa presto fonda. Lungo la spiaggia troverete un supermarket e più punti di ristoro. Per la maggior parte la spiaggia è libera, una parte attrezzata.

Se provate ad avventurarvi per il brevissimo sentiero verso la roccia troverete un’altra caletta meravigliosa nascosta, da qui come potete vedere dalla foto di seguito, partono i nostri amanti degli sport acquatici:

MIKRI VIGLA LIMANAKI

L’altra meravigliosa parte di Mirki Vigla sul lato opposto della roccia. Ancora una volta scegliamo di fermarci nel punto più vicino alla roccia. Qui se andate abbastanza presto trovate diversi punti e alberi per ripararvi un po’ dal sole e lasciare il vostro asciugamano. Anche in questo caso siamo di fronte ad una una bellissima baia, per lo più con spiaggia libera e solo qualche fila di ombrelloni e sdraio a pagamento. Un’ottima taverna fronte spiaggia che offre anche il servizio take-away. Qui l’acqua è più bassa per diversi metri e di conseguenza anche il colore offre delle sfumature incredibili che vanno dal bianco dorato della sabbia all’azzurro intenso.

LE CALETTE TRA PLAKA E ORKOS

Plaka è conosciuta come una lunga spiaggia di sabbia dorata, in gran parte attrezzata con lettini e ombrelloni.

Se come me non amate fermarvi alla prima spiaggia (quella più facile da raggiungere), ma amate avventurarvi in cerca di calette più riparate, caratteristiche e intime…allora non vi resta che percorrere la strada sterrata fronte mare che collega Plaka e Orkos e scegliere la caletta che fa per voi. A Luglio abbiamo avuto la fortuna di avere delle intere spiagge tutte per noi. In queste calette, grazie alle possenti radici di alberi generosi, non mancano i tanti posti al riparo dal sole. Non troverete logicamente nessun punto di ristoro perciò sarà necessario organizzarsi in uno dei tanti supermarket o nelle ottime Bakery che si trovano lungo la strada. Ecco di seguito le foto delle diverse calette che ci hanno ospitato.

Calette per arrivare a Panormos

Le spiagge del nord sono poco considerate perché più difficilmente raggiungibili (ci vuole circa 1 ora di auto da Chora), spesso non sembrano nemmeno avere dei nomi e non sono indicate da nessun cartello. Noi le abbiamo trovate grazie alla bellissima e panoramica strada che porta da Moutsouna (piccolo villaggio di pescatori) alla più conosciuta spiaggia di Panormos. Non avrete problemi a trovare parcheggio, vi basterà lasciare l’auto vicino alla strada e scendere attraverso i brevissimi sentieri. Perciò se decidete di raggiungere la spiaggia di Panormos fate un salto in queste meravigliose calette (che a mio parere meritano anche più di quest’ultima) e fermatevi per un tuffo, dalle foto giudicherete se ne vale la pena 😉

PANORMOS

Dopo 1 ora e mezza di viaggio in auto da Chora finalmente raggiungiamo la spiaggia più a sud: Panormos Beach. In una cornice di palme e terra arida si trova una piccola baia di acqua calmissima dai toni verde smeraldo. L’acqua è così calma che sembra di fare il bagno nel lago. Qui troverete tutta la spiaggia libera con pochissima sabbia e tanti sassi bianchi grossi. Non l’ho trovata particolarmente bella, né comoda…però la aggiungiamo alla lista di quelle meritano una puntata (se avete poco tempo lasciate perdere e privilegiate le altre). Visto il lungo viaggio ne abbiamo approfittato per spezzare il tragitto visitando i paesi lungo la strada : Chalki, Filoti, Apiranthos. Per arrivare dovrete fare un tratto di strada sterrata parecchio polverosa (armatevi di aria condizionata e tenete chiusi i finestrini).Grande parcheggio di fronte alla spiaggia, un punto di ristoro (take away).

ALIKO BEACH

A circa 25 minuti da Chora, si raggiunge facilmente. Potrete lasciare l’auto lungo la strada e accedere al breve sentiero che vi porterà alla spiaggia. Non ci sono punti di ristoro, se avete fortuna troverete un food truck nei paraggi. Una volta arrivati scoprirete una meravigliosa caletta riparata dai toni azzurri con l’immancabile tocco di Grecia: la piccola cappella bianca e azzurra di Agios Georgios. Spiaggia di sabbia dorata e sassolini minuscoli, qualche pianta che offre riparo dal sole e una vecchia struttura abbandonata che oggi ospita dei meravigliosi capolavori di street art. Acqua limpida, trasparente e bassa. In una parola: BELLISSIMA!

Accanto a questa cala troverete un’altra piccola caletta e la più nota Hawaii Beach (anche se noi l’abbiamo trovata decisamente più ventosa)

HAWAII BEACH

I CAPOLAVORI DI STREET ART (tra Hawaii Beach e Aliko)

AGIA ANNA

Una delle più famose a Naxos. Spiaggia per lo più attrezzata con tantissimi ristoranti e localini direttamente sul mare. Per chi cerca la vacanza comoda e “pigra” questo è il posto perfetto. Non mancheranno le occasioni di bere un buon cocktail in uno dei tanti Beach Bar. Musica Lounge “all day long”, taverne e pedalò a noleggio. Non è esattamente il mio genere ma vista la bellezza e la trasparenza dell’acqua ve la segnalo. In fondo ogni tanto abbiamo tutti bisogno di un “Lazy Day“.

 

L’unica ragione per la quale chiediamo alle altre persone come è andata la loro vacanza è perché vogliamo raccontare la nostra.
Chuck Palahniuk